iPhone X costa molto, anche per Apple

Da quando è stato presentato il nuovo iPhone X lo scorso 12 Settembre, non si è potuto che far altro che parlare dei prezzi altissimi a cui viene proposto in Europa, ed in particolare in Italia. Ma la realtà dei fatti è che questo nuovo dispositivo non costa poco nemmeno ad Apple.

In Italia il prezzo di vendita dell’iPhone X è di 1.189€ per il modello da 64Gb fino ad arrivare a 1.359€ per quello da 256Gb, i prezzi più alti in Europa.

Negli Stati Uniti invece il prezzo parte da 999$, decisamente più abbordabile per le tasche degli americani.

Ma quanto costa produrre un iPhone X ad Apple? E quindi a quanto ammonta il suo guadagno?

Considerando tutta la componentistica interna, abbiamo ricavato questi valori:

  • Super Retina display da 5,8 pollici: 120$
  • Chip A11 Bionic: 26$
  • Modem Qualcomm: 18$
  • sensori Face ID: 25$
  • Vetro frontale: 18$
  • Memoria 256Gb: 45$
  • Ram 3Gb: 24$
  • Altri componenti minori: 136,75$

In totale quindi ad Apple la produzione di un iPhone X ha un costo di 412,75$, a cui però devono essere ancora aggiunti tutti i costi di logistica, marketing, R&D, macchinari di produzione, stipendi ecc.

Tutti questi costi, seppure debbano essere ammortizzati in x anni di disponibilità del prodotto alla vendita, non possono essere trascurati e, nella realizzazione di prodotti hardware, sono decisamente alti.

Questo significa che molto probabilmente Apple, nel computo totale della produzione di un singolo iPhone X, abbia applicato un margine non superiore al 30%, che rappresenta una cifra ragionevole nella gestione commerciale di un’azienda.

iPhone X quindi ha si un prezzo molto alto, ma sicuramente Apple non ha più una marginalità cosi alta come invece succedeva per gli scorsi modelli di iPhone.

iPhone X costa molto, anche per Apple ultima modifica: 2017-09-17T16:29:33+00:00 da september

Related Posts