Apple Watch non convince gli Echo Boomers

Apple Watch

‘Echo Boomers’, si definisce così la generazione dell’ultimo millennio. Il watch di Cupertino, da pochi giorni disponibile sul mercato italiano, pare non sia riuscito ad attrarre gli occhi degli acquirenti più giovani.

Stando alle indagini di mercato condotte da MBLM e riprese nelle scorse ore, anche da NBC News, l’Apple Watch non avrebbe fatto colpo sui cosiddetti Echo Boomers, ovvero i nati tra gli anni ’80 e il 2000 che sono cresciuti a stretto contatto con la tecnologia. L’orologio di Apple, disponibile da pochi giorni anche in Italia, viene infatti visto da questa importante fascia di acquirenti come un oggetto sostanzialmente inutile che poco o nulla aggiunge all’esperienza d’uso di uno smartphone, che continua invece a essere l’oggetto tecnologico di riferimento degli Echo Boomers. Addirittura questa fascia di utenti reputa i modelli più costosi dell’Apple Watch come un’inutile incitamento al lusso, causando una sorta di “antipatia”.

Secondo l’analisi condotta dalla stessa MBLM alcuni Echo Boomers che hanno acquistato l’Apple Watch si sono detti delusi e pentiti sia per la cifra versata, sia perché si sono accorti di come questo device sia più uno satus-symbol che non qualcosa di utile o comunque di complementare allo smartphone. Di fronte a questo scenario si devono però attendere ancora i dati di vendita ufficiosi forniti da Apple. Gli ultimi dati di alcuni analisti e società parlano di 2.8 milioni di dispositivi venduti nel giro di due mesi facendo riferimento alla data d’uscita negli USA, mentre Cupertino punterebbe a vendere 10-13 milioni di watch entro la fine dell’anno.

Apple Watch non convince gli Echo Boomers ultima modifica: 2015-06-30T16:13:59+00:00 da Giovanni Spatola

Related Posts