iWatch: Kuo dichiara che non verrà prodotto prima di novembre

Se ne parla tanto ma di fatti ce ne sono ancora pochi: anzi, pare che l’attesa non accenni a ridursi. Parliamo di iWatch, il chiacchierato smartwatch di Apple che, secondo le analisi di Ming Chi Kuo, ritarderà la sua produzione a causa di diverse difficoltà nella realizzazione di alcuni componenti come il display e il processore. Per l’analista, infatti, iWatch non entrerà in fabbrica prima di novembre.

kuo-iwatch-lancio

Sembra proprio che iWatch non ne voglia sapere di venir lanciato. Le notizie che giungono, infatti, prevedono un ritardo sempre maggiore nella sua realizzazione e, conseguentemente, un ritardo nella sua commercializzazione. L’ultima arriva da Ming Chi Kuo, affidabile analista di KGI Securities, il quale dichiara che la difficoltà nel produrre alcuni componenti essenziali di iWatch ne farà ritardare la produzione. Secondo le sue stime, infatti, questa inizierà a novembre e, dunque, per la fine del 2014 le unità che verranno messe sul mercato non andranno oltre le 3 milioni. Un vero peccato, visto che Apple aveva calcolato che entro la fine dell’anno ne avrebbe vendute ben 10 milioni, se i piani di assemblaggio si fossero rispettati.

Ciò che, in particolare, comporta un ritardo nella produzione sono sia il display, che dovrebbe essere in vetro zaffiro, pieghevole e grande 2,5 pollici, e la tecnologia del processore, il quale dovrebbe contenere in ridottissime dimensioni tutta la circuiteria necessaria.

iWatch: Kuo dichiara che non verrà prodotto prima di novembre ultima modifica: 2014-07-11T14:40:45+00:00 da Sonia Coppola

Related Posts