iWatch: Apple brevetta un tracker per l’allenamento

Proprio pochi giorni fa, Apple ha rinnovato un brevetto depositato nel 2006 che prevede un sensore da porre sulla barra del sollevamento pesi in grado di trasmettere a un dispositivo – come uno smartwatch – tutti i dati collegati all’allenamento che si sta svolgendo. Il patent, ovviamente, è stato immediatamente collegato a iWatch, e pare che Cupertino stia delineando sempre di più la tendenza a rendere questo orologio intelligente un device per lo sport e la salute.

iwatch-brevetto-allenamento

Il brevetto presentato da Apple circa 8 anni fa, e da poco rinnovato, prevede un dispositivo dotato di un sensore che, poggiato sopra una barra per effettuare sollevamento pesi, tenga conto del numero di ripetizioni effettuate, del peso scelto, del tempo e numerosi altri dati. Tutte queste informazioni, poi, verrebbero inviate via wireless a un device in possesso dell’utente che li registra. A leggerlo così, questo brevetto farebbe pensare a una sorta di sensori esterni da attaccare agli strumenti per l’allenamento per tenere traccia di ogni informazione.

In realtà, sarebbe poco veritiero pensare che iWatch porti con sè dei sensori da andare spostando da uno strumento a un altro: parrebbe più realistico, semmai, credere che l’orologio intelligente possa comunicare con apparecchi di terze parti per registrare tutti i dati raccolti e, magari, archiviarli nella nuova app di iOS 8 Health.

iWatch: Apple brevetta un tracker per l’allenamento ultima modifica: 2014-06-11T15:11:23+00:00 da Sonia Coppola

Related Posts