Dispositivi Samsung banditi dagli USA per colpa di Apple?

Presto in arrivo una nuova bagarre nei tribunali statunitensi per Apple e Samsung. Solo qualche tempo fa, uno dei più famosi processi tra le due aziende tecnologiche – quella relativa ai 5 brevetti violati da Samsung – si era conclusa con la condanna della società sudcoreana a un risarcimento di 120 milioni di dollari. Non contenta, Cupertino sta per iniziare un nuovo processo che non solo prevede un risarcimento danni maggiore, ma anche una misura restrittiva: quella di bandire i device Samsung dal territorio USA.

Apple-Samsung-dispositivi-banditi

La lotta tra le principali concorrenti in ambito di tecnologia mobile non vuol proprio giungere a un punto. Dopo che, qualche tempo fa, il giudice Judy Koh aveva decretato la vittoria di Apple nelle aule dei tribunali, condannando Samsung a pagare un risarcimento danni pari a 120 milioni di dollari, pare che Cupertino non sia ancora soddisfatta. La società della mela, infatti, punta, ora, a ottenere qualcosa di più.

La richiesta iniziale, nel processo precedente, era un ristoro di 2,2 miliardi di dollari e, dunque, quanto ottenuto è una cifra quasi irrisoria, in più, nel procedimento che a breve Apple inizierà, pare che non solo vuol ottenere un risarcimento in denaro, ma vorrebbe anche che il giudice emettesse un provvedimento tale per cui a Samsung venisse inibita la vendita dei suoi dispositivi attuali negli Usa e di quelli futuri che violeranno i brevetti Apple.

Non ci resta che attendere il verdetto del giudice.

Dispositivi Samsung banditi dagli USA per colpa di Apple? ultima modifica: 2014-05-26T15:23:21+00:00 da Sonia Coppola

Related Posts