Nuovo iPhone: Non c’è 4 senza 5

Non ci è ancora passata la febbre per l’uscita del iPhone 4 che già incominciano a circolare indiscrezioni sul suo successore. Alcuni rumors parlano di una nuova struttura in metallo “liquido”, un nuovo schermo che permetterà di riconoscere il proprietario solamente rilevando il suo battito cardiaco, una nuova tecnologia che permetterà al telefono di ricaricarsi grazie all’ energia solare e molto altro ancora.

Non sono anticipazioni ufficiali di Apple, ovviamente, ma i rumors potrebbero essere confermati dai tantissimi brevetti che la società di Cupeertino deposita ogni anno in California.

Il brevetto più interessante però riguarda una società americana, la Liquidmetal Technologies, della quale Apple è riuscita ad acquistare completamente i diritti di utilizzo. L’azienda, produttrice di una nuova forma di metallo molto più resistente del comune titanio, che assicura maggiore elasticità e resistenza, potrebbe essere la fornitrice di questa nuova tecnologia per l’assemblaggio dei futuri iPhone 5. Inoltre questa tecnologia, come afferma anche il CEO della Liquidmetal, potrebbe essere utilizzzata da Apple per la realizzazione di nuove antenne che “non sono sottoposte a problemi di ricezione”.

Ma i brevetti di Apple non riguardano solamente la Liquidmetal o altre società anzi, la maggior parte di essi sono pura invenzione di Steve Jobs, CEO Apple. Ad esempio si potrebbe parlare di una tecnologia che permette di far cambiare forma ad un’interfaccia, in base alle necessità dell’utente. Questa invenzione, chiamata “Morphing Node“, permette quindi di creare tastiere a seconda delle esigenze dell’utente. Altro brevetto coompletamente di proprietà Apple riguarda “Exciter“. Esso permetterà di far entrare in comunicazione diversi iPhone con il solo contatto; potrebbe essere una nuova evoluzione del comune Bluetooth.

Non mancano novità inoltre sul fronte dell’interazione tra mondo fisico e contenuti virtuali: infatti dopo il famoso Nike+, il sensore Apple da inserire nelle scarpe per poter trasmettere agli iPhone e iPod tutti i dati relativi ai propri allenamenti, in questi giorni la società ha depositato un nuovo brevetto denominato  “Smart bike“, una nuova tecnologia che ci permetterà di interfacciare il nostro iPhone con la nostra bicicletta, in modo da poter registrare tutti i nostri dati ciclistici e monitorare sempre il battito cardiaco.

Insomma di carne al fuoco ce n’è abbastanza per fare una gran bella abbuffata, ma non corriamo troppo,  intanto gustiamoci la portata iPhone 4.

Nuovo iPhone: Non c’è 4 senza 5 ultima modifica: 2010-08-25T10:16:27+00:00 da september

Related Posts