Apple cerca di ostacolare il Jailbreak con un nuovo brevetto per la sicurezza

Ormai la guerra fredda tra Apple ed i DevTeam per il Jailbreak di iPhone ed iPod Touch sta diventando sempre più calda. Dopo la conquista da parte della comunità hacker negli USA dove la pratica del Jailbreak è diventata completamente legale, ora Apple risponde con un nuovo brevetto dedicato alla sicurezza con il quale sarà possibile identificare e bloccare i dispositivi modificati.

Infatti la società di Cupertino ha depositato un nuovo brevetto per la sicurezza con il quale si potrà capire, attraverso dei controlli, se un iPhone, iPod Touch, o iPad sia stato Jailbreakkato o su cui sia stata effettuata qualche operazione non consentità da Apple. In questo modo la società potra bloccare ed impedire l’utilizzo del dispositivo a distanza.

Fortunatamente forse Apple non attuerà mai questa nuova pratica e, anche se lo facesse, riguarderebbe principalmente gli Stati Uniti d’America; almeno inizialmente.

Ovviamente se il brevetto venisse messo in atto, la pratica del Jailbreak non impiegherebbe molto tempo a scomparire dai nostri device.

Apple cerca di ostacolare il Jailbreak con un nuovo brevetto per la sicurezza ultima modifica: 2010-08-23T13:30:49+00:00 da september

Related Posts