iPhone low cost ed il dilemma della strategia di mercato

Un interessante articolo del sempre aggiornato blog BGR compie una analisi approfondita circa l’iPhone low cost e le caratteristiche che il melafonino a costo contenuto dovrebbe possedere per riuscire ad accaparrarsi una parte del mercato di fascia bassa, nonché quella già posseduta dai device Android, il tutto evitando di corrodere un’altra parte del mercato, ossia quella dell’utenza che già ha acquistato un iPhone di alto livello.

 iphone-low-cost-strategia

Secondo il blog americano BGR, Apple starebbe affrontando un clamoroso dilemma circa il nuovo iPhone low-cost e le features che questo deve possedere. Afferma il sito, infatti, che, una volta che la platea degli utenti Apple è abituata ad avere una certa ampiezza del display, un potente processore e tante altre caratteristiche delle quali pare non potersi più fare a meno, è difficile eliminare una di queste sperando che il melafonino abbia successo e che non ne vada del nome dell’azienda. Senza contare poi che, ormai, tutte le app richiedono uno standard qualitativo da non sottovalutare.

Così, afferma BGR, il lavoro che dovrà fare Cupertino, riguardo l’iPhone budget, sarà piuttosto complicato: essa dovrà infatti lasciare inalterate molte caratteristiche, diminuendo però il prezzo, e facendo sì che il melafonino appaia poco appetibile per gli utenti di iPhone di alto livello, ma molto desiderabile agli occhi di un utente Android pronto a cambiare smartphone.

Insomma, conclude l’articolo, la strategia che utilizzerà Apple, in termini di marketing e di prezzo, per vendere il nuovo iPhone low cost, sarà assolutamente affascinante.

iPhone low cost ed il dilemma della strategia di mercato ultima modifica: 2013-07-06T10:00:12+00:00 da Sonia Coppola

Related Posts