Lightning Ed I Problemi Con I Componenti Non Ufficiali

Tra le novità lanciate con l’iPhone 5 certamente rilevante è stato il cambio di componentistica interna relativa al connettore dock ed all’introduzione di Lightning. Insieme ad esso Apple ha lanciato una serie di cavi ed adattatori dai costi non certo irrisori che ha dato luogo, come ben ipotizzabile, alla realizzazione di accessori non autorizzati da parte di terzi. Ma quali sono i rischi? Ce lo spiega Mophie.

 lighnintg-iphone-ios

Mophie è il produttore di un particolare case per iPhone con batteria integrata, e durante una intervista con il New York Times ha rilasciato alcune dichiarazioni relativamente al MFI (Made For iPhone), programma nel quale vengono dati i dettagli necessari, e seguenti autorizzazioni, per la realizzazione di accessori compatibili con tutti i device iOS; inoltre il produttore Ross Howe ha anche spiegato il perchè è meglio per gli users acquistare soltanto “accessori ufficiali”.

Afferma Howe che se per caso egli cedesse la sua componente interna “autorizzata da Apple” a terzi, e Cupertino se ne accorgesse, potrebbe immediatamente disattivarne il funzionamento tramite il rilascio di aggiornamenti che ne inibirebbero la corretta attività. Acquistare dunque pezzi non originali non solo potrebbe comportare seri problemi di stabilità nei device, ma in più potrebbe rivelarsi una spesa inutile in vista di immediate inibizioni del funzionamento da parte di Apple!

Lightning Ed I Problemi Con I Componenti Non Ufficiali ultima modifica: 2013-02-18T10:33:19+00:00 da Sonia Coppola

Related Posts