Le Origini Di Siri: Inizialmente L’assistente Vocale Era Destinato Ad Android!

Conosciamo tutti l‘assistente vocale implementato di default sui device Apple di ultima generazione, ma, ciò di cui probabilmente non siamo a conoscenza, è che inizialmente Siri era destinato ai dispositivi montanti il sistema operativo Android! I retroscena della nascita dell‘assistente virtuale sono raccontati da Bianca Bosker in un articolo pubblicato sull’Huffington Post…

 siri-android-apple

Al momento della realizzazione di Siri, i fondatori del software “intelligente”, racconta la scrittrice, erano vicinissimi a concludere un accordo con Verizon, affinchè l’assistente virtuale venisse integrato in tutti i dispositivi Android. Le cose però andarono diversamente da quanto i due contraenti si erano prospettati: a metterci lo zampino fu infatti Steve Jobs, il quale entrò in contatto con l’azienda creatrice del sofware affinchè Siri divenisse proprietà esclusiva della società della mela.

Prima infatti dell’acquisizione da parte di Apple, Siri era una app di terze parti, presente nell’AppStore, con funzionalità molto simili a quelle che ritroviamo oggi, ma più indirizzato verso la ricerca di locali, strade o film, rispetto all’assistente a tutto tondo che conosciamo oggi.

Un piccolo aneddoto raccontato da Bosker relativamente alla vicenda, è stato quello che descrive l’incontro tra Jobs ed il fondatore della software house: i due rimasero insieme per più di tre ore per giungere ad un accordo, e ciò che in particolar modo colpì l’ex CEO, continua l’articolo, fu la capacità di riconoscimento vocale che aveva il software Siri.

Le Origini Di Siri: Inizialmente L’assistente Vocale Era Destinato Ad Android! ultima modifica: 2013-01-25T14:00:38+00:00 da Sonia Coppola

Related Posts